Brand Journalism – Come usare gli articoli per attirare traffico verso la tua azienda

Condividi questo articolo, scegli tu dove!

Il 9 marzo 2022 in Content University, abbiamo tenuto un’intervista con Rosanna Auriemma, giornalista di RiciclaTV, che ci ha raccontato del Brand Journalism e di come utilizzarlo per posizionare l’azienda ed attirare traffico qualificato sul sito.

Rosanna Auriemma
Giornalista di Ricicla TV
Ci ha parlato di:
  • Brand Journalism per le aziende
  • Come posizionare l’azienda online con gli articoli
  • Come strutturare un articolo
  • L’utilizzo delle fonti e l’importanza della ricerca
  • Il real-time marketing e l’attualità: come l’azienda può usare le notizie per condividere contenuti interessanti
Rosanna Auriemma
Rosanna ci ha aiutato a comprendere come il Brand Journalism possa essere di aiuto alle aziende.
Gli articoli hanno due grandi vantaggi:
  1. possono posizionare l’azienda su Google, grazie a parole chiave e ad un uso strategico della SEO; e
  2. possono posizionare l’azienda nella mente delle persone come fonte autorevole di dati, notizie e informazioni. Le persone si fidano di un’azienda trasparente, che non utilizza il web e le piattaforme come i Social Media solo per parlare bene di sé, ma anche per informare le persone.
Dall’intervista, disponibile nella sezione webinar dell’abbonamento di Content University (LINK), abbiamo portato a casa una lezione fondamentale: senza una fonte, non c’è una notizia.
Le fonti devono essere verificate. Per questo, Rossana ci consiglia tre metodi per ottenere molte informazioni che ci permettono anche di scrivere articoli completamente inediti:
  1. Fare la rassegna stampa di settore, per comprendere di cosa parlano i giornali e le riviste specializzate. In questo modo, possiamo riprendere una notizia (andando a verificare sempre la fonte, perché il giornale in questione potrebbe avere sbagliato) e dare una nostra prospettiva;
  2. Affidarci alle agenzie di stampa, come ANSA, Adkronos, Askanews, AGI e molte altre; +
  3. Quando abbiamo più dimestichezza con le fonti, anche i laboratori di ricerca che ci permettono di avere dati verificati, certi, con statistiche che possiamo usare per creare articoli completamente inediti.
Abbiamo poi imparato due elementi fondamentali dell’articolo:
  1. Il titolo, che deve contenere anche le parole chiave principali, in ottica SEO,
  2. E l’attacco, tipico nel giornalismo, che ci permette, in pochissime righe, di dare la notizia.
I Brand, al contrario dei giornali, possono avere il tempo di confezionare le notizie e non hanno la pressione di farlo quotidianamente. Per questo, esistono due tipi di contenuti, che Rosanna ci spiega in dettaglio:
  1. I contenuti evergreen;
  2. I contenuti di attualità, dove sfruttiamo una notizia del settore per parlare della nostra esperienza e dell’azienda.

Vuoi immergerti nel Digital Marketing e nella comunicazione strategica online? Entra nell’abbonamento?

Centinaia di ore di corsi. Webinar live e interviste ai protagonisti e alle protagoniste del Marketing della comunicazione, Workbook già pronti per essere usati. Tutto, per 1 euro al giorno.
ENTRA NELL'ACADEMY

Condividi questo articolo, scegli tu dove!

Formazione

Se vuoi approfondire in Content University abbiamo diversi corsi che potrebbero interessarti tra cui: